Hyundai conclude la stagione da protagonista nei rally italiani 2021

  • Andrea Crugnola e Pietro Ometto hanno chiuso al secondo posto il Campionato Italiano Rally Sparco con la Hyundai i20 R5 e i20 N Rally2 del team Friulmotor 
  • Seconda posizione anche per Umberto Scandola, navigato da Guido D’Amore e Danilo Fappani, nel Campionato Italiano Rally Terra con la i20 del team S.A. Motorsport 
  •  Crugnola-Ometto vincitori del WRC3 nell’ACI Rally Monza, ultimo appuntamento del Campionato del Mondo Rally con la i20 N Rally2 di RedGrey Team 
  • La Hyundai i20 R5 di BRC Racing Team ha ottenuto la vittoria nel Campionato Italiano WRC con Luca Rossetti e Manuel Fenoli 

- La stagione sportiva 2021 di Hyundai Rally Team Italia e dei principali team che hanno corso nei campionati nazionali con le Hyundai i20, si è da poco conclusa.

Una presenza costante nel Campionato Italiano Rally Sparco, nel Campionato Italiano Rally Terra, nel FIA ERC, nel Campionato Italiano WRC e nell’ultimo appuntamento del Mondiale Rally a Monza che ha portato ad ottimi risultati.

In totale sono stati 28 gli appuntamenti dove Hyundai Rally Team Italia, rappresentato da Friulmotor e S.A. Motorsport, assieme a BRC e RedGrey hanno difeso e vinto diverse gare sia con la Hyundai i20 R5 che con la Nuova i20 N Rally2.

Nel Campionato Italiano Rally Sparco la coppia composta da Andrea Crugnola e Pietro Ometto ha concluso al secondo posto con le vetture gestite dal team Friulmotor. Nello otto gare alle quali hanno preso parte spicca la vittoria, tra gli iscritti al CIR, nell’ultimo appuntamento del Liburna Terra e tre secondi posti al Rallye Sanremo, Rally di Roma Capitale e Rally 1000 Miglia. Il pilota varesotto ha vinto anche al debutto con la Nuova i20 N Rally2 gommata Pirelli anche il Rally del Friuli Venezia-Giulia, gara valevole per il Campionato Italiano WRC in coppia con Gabriele Zanni. Crugnola e Ometto hanno poi trionfato nella categoria WRC3 nell’ACI Rally Monza, ultimo appuntamento del Mondiale 2021 con una vettura del team Estone RedGrey. Al rally lombardo è arrivato un fantastico decimo posto assoluto conquistato davanti ai protagonisti del mondiale: primo tra tutti gli iscritti nel WRC2 e WRC3 con le vetture Rally2.

Anche nel Campionato Italiano Rally Terra Umberto Scandola ha chiuso al secondo posto al volante di una i20 R5 gestita dal team S.A. Motorsport, con un distacco di mezzo punto dai vincitori. Scandola, affiancato nella prima parte della stagione da Guido D’Amore, al quale si è alternato Danilo Fappani che lo ha sostituito nel periodo di convalescenza dopo l’incidente al Rally Liepãia (Lettonia), non sono bastate tre vittorie (Rally Adriatico, San Marino Rally e Rally dei Nuraghi) e due secondi posti per conquistare il titolo. Durante l’anno Scandola ha preso parte anche a sei gare del Campionato Europeo Rally, sempre con la i20 R5 gommata Pirelli, ottenendo come miglior risultato il sesto posto all’Azores Rallye.

Nella terza serie nazionale, il Campionato Italiano Rally WRC, Hyundai era ben rappresentata da BRC Racing Team, squadra da anni presente nei rally e nelle competizioni su pista: Luca Rossetti e Manuel Fenoli, primi tra gli iscritti al campionato al Rally di Alba, Rally del Friuli e Rally ACI Como, hanno conquistato il titolo 2021 con la i20 R5 precedendo anche tutte le WRC. 

Durante l’anno si è assistito anche a un primo passaggio di consegne a livello tecnico: la vettura i20 R5 - la prima R5 costruita da Hyundai Customer Racing per i propri clienti sportivi - che aveva debuttato nei rally nel 2016, è stata affiancata dai primi esemplari della nuova i20 N Rally2. La vettura di nuova generazione ha debuttato ad agosto al Rally di Ypres in Belgio vincendo all’esordio la prima gara del WRC2 con Jari Huttunen-Mikko Lukka e successivamente ha ottenuto il successo anche in Italia con Crugnola-Ometto nel Rally del Friuli Venezia Giulia. 

Le i20 R5 sono inoltre state protagoniste della prima edizione della Fiorio Cup, in cui otto campioni di rally di ieri, oggi e domani hanno disputato una “Gara Sperimentale Atipica” esclusivamente al volante delle vetture Hyundai che hanno dimostrato un elevato livello di competitività nei maggiori campionati rally d’Europa e del mondo. Nella sfida che ha visto coinvolto Andrea Aghini, Miki Biasion, Andrea Crugnola, Damiano De Tommaso, Piero Longhi, Tamara Molinaro, Mattia e Umberto Scandola sono stati proprio i due piloti di Hyundai Rally Team Italia, Andrea Crugnola e Umberto Scandola, a occupare i primi due gradini del podio. 

A disposizione i review della stagione, i curriculum sportivi degli equipaggi e le schede tecniche delle vetture, assieme al materiale fotografico use free di Massimo Bettiol: https://we.tl/t-134FnY1RAW