Cecilia Vicuña sarà la prossima artista della Hyundai Commission

  • A ottobre la Hyundai Commission, parte fondamentale della partnership unica tra Hyundai e Tate, presenterà un nuovo lavoro site-specific di Cecilia Vicuña presso la Turbine Hall della Tate Modern
  • Vicuña, artista nota per il suo lavoro dedicato ai temi d’attualità come l’ecologia, il senso di comunità e la giustizia sociale, è stata scelta per creare la prossima Hyundai Commission

- Hyundai e Tate Modern hanno annunciato che l’artista e poetessa cilena Cecilia Vicuña sarà la prossima artista della Hyundai Commission per la Turbine Hall della Tate Modern.

Hyundai Commission: Cecilia Vicuña sarà aperta al pubblico dal 13 ottobre 2022 al 16 aprile 2023.

L’iniziativa annuale Hyundai Commission offre agli artisti l’opportunità di creare nuove opere per la Turbine Hall della Tate Modern, uno spazio che ha ospitato alcune delle opere d’arte contemporanea più importanti e acclamate del mondo. La Hyundai Commission di Cecilia Vicuña porta questo ciclo di lavori straordinari alla sua settima edizione.

Cecilia Vicuña (nata nel 1948) è nota per le sue sculture tessili rivoluzionarie, che combinano materiali naturali e artigianato tradizionale. Artista attiva e multidisciplinare, Vicuña esplora tematiche sempre più urgenti come l’ecologia, il senso di comunità e la giustizia sociale. Nata e cresciuta a Santiago, Vicuña ha scelto l’esilio all'inizio degli anni ’70, dopo il violento colpo di stato militare contro l'ex presidente cileno Salvador Allende. Questo senso di provvisorietà e il desiderio di preservare e omaggiare la storia e la cultura indigena del paese hanno caratterizzato la sua carriera, che abbraccia mezzo secolo.

Il lavoro emozionale ed eco-consapevole di Vicuña combina il rituale tattile della tessitura con la tecnica dell’assemblage, la poesia, la performance e la pittura. Le sue creazioni includono la serie permanente Precarios, minuscole sculture che uniscono piume, pietra, plastica, legno, filo metallico, conchiglie, stoffa e altri detriti di fabbricazione umana, e Quipus, installazioni tessili sospese che attingono a un antico metodo di comunicazione andino costituito da corde colorate da annodare.

Il lavoro di Cecilia Vicuña esplora generazioni di memoria e storia da una prospettiva più ampia, prendendosi cura del mondo che ci circonda. Non vediamo l’ora di vedere in che modo la settima Hyundai Commission con Vicuña inviterà il pubblico a pensare al proprio ruolo in una conversazione più ampia sul nostro presente e futuro

Thomas SchemeraGlobal Chief Marketing Officer e Head of Customer Experience Division di Hyundai Motor Company

Cecilia Vicuña è stata una figura di ispirazione per decenni, con la rilevanza e l’urgenza del suo lavoro giustamente sottolineate dal suo prossimo Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia 2022. Come instancabile sostenitrice della consapevolezza ecologica e della giustizia sociale, nonché artefice di opere d’arte straordinarie e potenti, sono lieta che la Tate Modern lavori con Cecilia Vicuña alla nostra annuale Hyundai Commission e non vedo l’ora che questa venga presentata a ottobre

Frances MorrisDirettrice della Tate Modern

Le Hyundai Commission, rese possibili dalla partnership a lungo termine tra Hyundai e Tate, sono state confermate fino al 2026 come parte del più lungo impegno di un partner corporate nella storia di Tate. Oltre alla Hyundai Commission, Hyundai supporta lo Hyundai Tate Research Centre: Transnational. Inaugurato a gennaio 2019, il centro sta trasformando il modo in cui Tate condivide nuove prospettive sulla storia dell’arte globale con individui e organizzazioni in tutto il mondo.

L’impegno di Hyundai nel supportare l’arte e le sue comunità globali ha portato a collaborazioni a lungo termine con musei e organizzazioni. L’obiettivo è incoraggiare nuovi modi di pensare l’arte e i valori e le connessioni che essa può creare sostenendo iniziative in cui artisti, comunità e istituzioni si uniscono per offrire esperienze trasformative. Hyundai ha supportato iniziative artistiche attraverso partnership a lungo termine con musei internazionali, come Tate, il National Museum of Modern and Contemporary Art, Korea (MMCA) e il Los Angeles County Museum of Art (LACMA) dal 2013.

 

*Tutte le immagini devono essere accompagnate dai crediti riportati di seguito e possono essere utilizzate solo per illustrare un articolo che recensisce o cita la Hyundai Commission. Qualsiasi altro trattamento e utilizzo delle immagini richiede la previa autorizzazione del proprietario e detentore del copyright dell'opera. Per queste richieste è necessario contattare l’ufficio stampa della Tate a questo indirizzo: pressoffice@tate.org.uk

Immagini - Crediti

Immagine 1. Ritratto di Cecilia Vicuña con Quipu Womb2017, Tate Modern, 2022, c. Cecilia Vicuña. Immagine di: Lucy Dawkins

Immagine 2. Cecilia Vicuña, Quipu Womb 2017 © Cecilia Vicuña. Immagine di: Joe Humphrys

Immagine 3. Cecilia Vicuña, Veduta dell’installazione realizzata presso UC Berkeley Art Museum & Pacific Film Archive (11 giugno – 14 ottobre, 2018). Immagine di Johnna Arnold. Courtesy Cecilia Vicuña, BAMPFA, Lehmann Maupin, New York, Hong Kong, Seoul and London

Hyundai Commission: Cecilia Vicuña sarà curata da Catherine Wood, Senior Curator of International Art (Performance) di Tate con Fiontan Moran, Assistant Curator, International Art di Tate. Sarà accompagnata da un nuovo libro di Tate Publishing.

Informazioni su Cecilia Vicuña

L’arte di Vicuña è stata acquisita ed esposta nei musei e nelle gallerie di tutto il mondo. Fra le esposizioni a lei dedicate, ci sono retrospettive all’Ex Witte de With/ Kunstinstituut Melly di Rotterdam, al Museo Universitario de Arte Contemporáneo (MUAC) di Città del Messico e al CA2M di Madrid. Mostre al Solomon R. Guggenheim Museum, al Whitney Museum of American Art, al Museum of Modern Art di New York, presso il Museo Nacional de Bellas Artes di Santiago, l’Institute of Contemporary Arts e la Whitechapel Art Gallery di Londra. Vicuña ha conseguito il suo M.F.A. presso la National School of Fine Arts dell’Università del Cile nel 1971 e ha continuato a studiare alla Slade School of Fine Art dello University College London dal 1972 al 1973. Ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il Premio Velázquez de Artes Plásticas, Madrid, Spagna (2019); Herb Alpert Award in the Arts, Santa Monica, CA (2019); Anonymous Was a Woman Award, New York, NY (1999) e The Andy Warhol Foundation Award, New York, NY (1997). Nel 2015 è stata nominata Messenger Lecturer alla Cornell University. Vicuña è autrice di 27 volumi di poesia pubblicati a livello internazionale ed è stata membro fondatore di Artists for Democracy. Si divide tra il Cile e New York.

Informazioni su Hyundai Art Projects

Hyundai sostiene iniziative artistiche frutto di partnership a lungo termine con musei internazionali: il National Museum of Modern and Contemporary Art, Korea (MMCA), Tate e il Los Angeles County Museum of Art (LACMA) dal 2013. A questo si aggiungono importanti partnership per il Padiglione Coreano alla 56°, 57°, 58° e 59° Biennale di Venezia e alla 20° e 21° Biennale di Sydney. Il nuovo centro di ricerca Hyundai Tate: Transnational incoraggia modi innovativi di pensare l’arte e la storia dell’arte internazionale. In collaborazione con il media group internazionale Bloomberg, inoltre, Hyundai connette il pubblico internazionale con gli artisti che esplorano la convergenza di arte e tecnologia.

Per maggiori informazioni: http://artlab.hyundai.com oppure @hyundai.artlab #HyundaiArtlab