24 Ore del Nürburgring: Hyundai Motorsport ottiene un incredibile 1-2

  • La coppia di vetture TCR di Hyundai Motorsport si è classificata 1-2 nella categoria per il secondo anno consecutivo alla 50ª edizione della 24 Ore del Nürburgring
  • Al termine di una gara combattuta e avvincente per entrambe le vetture, il team Elantra N TCR ha ottenuto la vittoria di categoria e si è assicurato una notevole 18ª posizione in classifica generale
  • La Hyundai Driving Experience-run i30 Fastback N si è dimostrata l'auto più veloce nella categoria VT2 Front, altamente competitiva, dopo aver conquistato la pole position e aver stabilito il giro più veloce

- La coppia di vetture TCR di Hyundai Motorsport ha ottenuto un incredibile 1-2 in una 24 Ore del Nürburgring particolarmente combattuta e intensa.

Tagliando il traguardo in formazione, la Elantra N TCR e la i30 N TCR, vincitrici di categoria, hanno raggiunto insieme la bandiera a scacchi della 50ª edizione della gara, assicurandosi un 1-2 nella categoria per la seconda stagione consecutiva e difendendo con successo il titolo conquistato nell'edizione 2021, interrotta dalla bandiera rossa.

Come l'anno scorso, il team Elantra N TCR ha ottenuto la vittoria di categoria. La formazione di piloti composta da Mikel Azcona, Marc Basseng e Manuel Lauck ha completato 145 giri, concludendo con quattro giri di vantaggio sui compagni di squadra. La loro prestazione ha assicurato - provvisoriamente - la 18ª posizione assoluta, collocando l'auto di Hyundai Motorsport come una delle vetture meglio piazzate al di fuori della classe principale GT3, in gara per la vittoria assoluta.

Inoltre, per Basseng e Lauck è la seconda vittoria con Hyundai Motorsport, avendo contribuito al successo del team anche nel 2021.

Un risultato non facile da raggiungere, poiché entrambe le vetture hanno dovuto superare delle difficoltà durante e prima dell'inizio della gara alle 16:00 di sabato pomeriggio.

Dopo aver subito una penalità durante le qualificazioni, la Elantra N TCR è stata costretta a partire dall'ultima posizione di classe e nelle file più arretrate del secondo dei tre gruppi iniziali della gara. Subito dopo la bandiera verde, Basseng ha iniziato a ridurre il deficit, recuperando più di dieci posizioni in classifica generale e tre in quella di categoria nel solo giro iniziale di 25 km. La scalata è terminata dopo poco più di un quarto di gara, quando Lauck ha portato la vettura in testa alla categoria per la prima volta. Lauck è riuscito nell’impresa nonostante il suo primo turno di guida sia stato interrotto da una delaminazione di uno pneumatico che ha reso necessario un altro pitstop, facendo perdere ulteriore tempo nella prima parte della gara.

Per diverse ore, nella prima mattinata di domenica, due vetture Hyundai si sono alternate alla testa della classe TCR, dopo che la i30 N TCR aveva condotto la maggior parte delle prime otto ore di gara. 

La sfida del team i30 N TCR - Antti Buri, Moritz Oestreich e Jean-Karl Vernay - è stata seriamente compromessa poco prima di metà gara quando Buri si è fermato in pista per un problema meccanico. Fortunatamente, il team è riuscito a risolvere il problema, riportando il finlandese in azione, ma il ritardo ha fatto precipitare l'auto dalla lotta per il primato alla quarta posizione di categoria.

Da questo momento in poi, il trio ha messo in atto una prestazione impeccabile per riguadagnare le posizioni perse, anche se il margine rispetto alla Elantra N TCR si è rivelato troppo grande da recuperare.

Le due vetture TCR hanno mantenuto un ritmo eccellente, evitando anche incidenti gravi che hanno messo fuori gara molti team. In questo modo, le vetture di Hyundai Motorsport sono state in grado di risalire l'ordine generale e di ottenere un risultato davvero straordinario.

Nella categoria altamente competitiva VT2 Front la Hyundai Driving Experience-run i30 Fastback N si è dimostrata la più veloce. Dopo aver conquistato la pole position nella prima gara di 24 ore per la vettura, il team ha guidato la prima parte della corsa della categoria e ha fatto segnare il giro più veloce - 9:50.695 - sottolineando le capacità in pista del marchio N su uno dei circuiti più difficili del mondo.

Purtroppo, una serie di problemi minori ha impedito al team di ottenere il risultato che le sue prestazioni e il suo spirito meritavano, dopo aver ripreso la testa della corsa in più occasioni durante le 24 ore, dopo il ritardo accumulato nei garage.

La 24 Ore del Nürburgring è uno degli eventi agonistici più difficili al mondo e ottenere un singolo 1°-2° posto nella classe TCR è qualcosa di cui ogni team e costruttore può sentirsi giustamente orgoglioso. Il fatto che le auto TCR di Hyundai Motorsport abbiano ottenuto questo risultato per due anni consecutivi è un risultato straordinario e un chiaro segno delle prestazioni e dell'affidabilità delle Hyundai Elantra N TCR e Hyundai i30 N TCR prodotte ad Alzenau. Quest'anno, la 50ª edizione della gara è stata molto importante per Hyundai, in particolar modo per il nostro programma Driving Experience e il marchio N. Il nostro team ha dimostrato di avere le capacità di vincere la categoria VT2, molto competitiva. La loro performance con la Hyundai i30 Fastback N è una prima lezione perfetta per i futuri piloti che, attraverso la Hyundai Driving Experience, potranno correre sulla Nordschleife del Nürburgring

Till WartenbergVice President e Head of N Brand Management e Motorsport Sub-Division

Nel corso della 50ª edizione della 24 Ore del Nürburgring i team Hyundai Motorsport hanno affrontato una serie di sfide e le hanno superate tutte per concludere con un superbo 1-2 nella classe TCR. Dopo aver ottenuto lo stesso risultato l'anno scorso, ripetersi in una gara di 24 ore dimostra che le prestazioni delle auto TCR costruite dal reparto Customer Racing non sono un caso, ma ma rispecchiano i punti di forza della Hyundai Elantra N TCR e della Hyundai i30 N TCR anche in alcune delle condizioni più difficili che si possano immaginare. Si è trattato di un vero e proprio lavoro di squadra in ogni momento. In nessun momento i piloti, i meccanici o gli ingegneri hanno dato per persa la vittoria o addirittura il podio. La 24 Ore del Nürburgring è un evento unico e impegnativo, ma oggi ha dimostrato di premiare le migliori combinazioni di team, auto e piloti

Julien MoncetDeputy Team Principal di Hyundai Motorsport

24 Ore del Nürburgring 2022 - Risultati provvisori

#830 - Elantra N TCR - Azcona/Basseng/Lauck - 145 giri – 1ª posizione nella categoria TCR - 18ª posizione assoluta

#831 - i30 N TCR - Buri/Oestreich/Vernay - 141 giri - 2ª posizione nella categoria TCR - 31ª posizione assoluta

#332 - i30 Fastback N - Bohrer/Epp/Holthaus/Willhardt - 89 giri - 5ª psozione nella categoria VT2 Front - 83ª posizone assoluta