Hyundai Rally Team Italia dalla Polonia a San Marino

  • Umberto Scandola e Guido D’Amore hanno chiuso al 13esimo posto nel Rally Poland conquistando 3 punti al debutto nel Campionato Europeo Rally
  • Gli equipaggi di Hyundai Rally Team Italia preparano ora il San Marino Rally, gara dalla doppia validità per i Campionati Italiani Rally CIR e CIRT
  • Crugnola e Ometto con la i20 R5 di Friulmotor puntano a recuperare punti nel CIR, Scandola e D’Amore con la i20 R5 di S.A. Motorsport difendono la leadership del CIRT 

- Si è concluso con una 13esima posizione assoluta il debutto di Umberto Scandola e Guido D’Amore al Rally Poland, primo appuntamento del Campionato Europeo Rally FIA ERC.

L’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia ha conquistato i primi tre punti in una gara inedita e caratterizzata da prove speciali sabbiose con medie che hanno spesso sfiorato i 120 km/h. 

Nella prima tappa l’equipaggio italiano, al volante della i20 R5 gommata Pirelli e seguita da S.A. Motorsport, ha preso confidenza con le impegnative strade polacche, mentre nella ripetizione delle prove del pomeriggio Scandola-D’Amore hanno alzato il ritmo risalendo fino alla decima posizione. Nel secondo giorno di gara la i20 R5 è stata la prima vettura a partire, affrontando con tenacia i terreni ghiaiosi del percorso nonostante un problema all’idroguida, che ha comunque consentito a Hyundai Rally Team Italia di concludere la gara al 13esimo posto e di conquistare i primi 3 punti del campionato. 

Concludiamo questo debutto con la consapevolezza dell’elevato livello del Campionato Europeo. Debuttare in Polonia non è stato facile, sia per la scarsa conoscenza del percorso sia per la particolarità di queste prove velocissime. Onestamente speravamo di essere più vicini ai migliori e devo dire che nella seconda parte della prima tappa stavamo prendendo un buon ritmo per puntare alla top ten, l’obiettivo prefissato alla vigilia. Poi partire davanti nella tappa successiva, assieme a un problema allo sterzo, non ci ha permesso di migliorarci. È stata però una grande esperienza per noi e per tutto il team, utilissima per i prossimi impegni europei e nazionali. Siamo consapevoli che dobbiamo migliorare un po’ di cose ma presto lotteremo con i migliori anche in Europa, come stiamo facendo da un paio di stagioni in Italia. Adesso tutta la concentrazione è rivolta al San Marino Rally dove difenderemo la testa del Campionato Italiano Rally Terra.

Umberto ScandolaPilota Hyundai Rally Team Italia

A pochi giorni di distanza dalla conclusione del Rally Poland è già tempo del San Marino Rally, gara valevole sia per il Campionato Italiano Rally, che per il Campionato Italiano Rally Terra. Sulle strade bianche di San Marino e delle province di Macerata e Arezzo andrà in scena tra il 25-26 giugno il terzo round del CIRT e il quarto appuntamento del CIR. Una gara unica, caratterizzata da due classifiche separate dove si ritroveranno tutti i migliori equipaggi in corsa per i titoli nazionali.

Nel Campionato Italiano Rally il duo italiano campione in carica Andrea Crugnola-Pietro Ometto punta a dimostrare tutto il suo valore con la Hyundai i20 R5 del team Friulmotor, dopo un inizio di stagione caratterizzato da un secondo posto conquistato a Sanremo e dalle gare sfortunate al Ciocco e alla Targa Florio. Per loro sarà un debutto assoluto con la i20 R5 sulla terra.

Non ho una grande esperienza nel San Marino Rally e sarà la prima volta sulla terra con la Hyundai i20 R5, ma attaccheremo fin dai primi km per lottare per il podio. È fondamentale conquistare punti importanti, specialmente in questa gara che ha un coefficiente maggiorato a 1,5 e dove troveremo tanti terraioli. Non sono permessi passi falsi se vogliamo difendere il nostro titolo e mai come questa volta ci impegneremo per far bene con una vettura che ha dimostrato un grande potenziale sulla terra.

Andrea CrugnolaPilota Hyundai Rally Team Italia

Il San Marino Rally in breve

Venerdì 25 giugno- 08:00 Shakedown Domanano (RSM); 16.10 Partenza Centro Storico San Marino; 16:30 Power Stage San Marino in diretta TV su Rai Sport e Aci Sport TV; 17:45 arrivo Multieventi Serravalle (RSM).  

Sabato 26 giugno– 07:20 Partenza Multieventi Serravalle (RSM); a seguire 8 prove speciali (2x3 + 2); 19:30 arrivo Centro Storico San Marino.

Percorso: Nove prove speciali, 2 da ripetere 3 volte, 1 da ripetere 2 volte e una singola: San Marino 2,04 km, Terra di San Marino 4,75 km, Macerata Feltria 7,47, Sestino 14,88 per un totale 78,6 km; 311,96 km di trasferimenti per complessivi 390,55 km.  

La classifica del Campionato Italiano Rally: 

1° Basso-Granai (Škoda Fabia Evo R5) 43 pt; 2° Breen-Nagle/Louka (Hyundai i20 R5) 41; 3° Albertini-Fappani (Škoda Fabia Evo R5) 31; 4° Andolfi-Savoia (Škoda Fabia Evo R5) 24; 5° Ciuffi-Gonella (Škoda Fabia Evo R5) 23; 6° Crugnola-Ometto (Hyundai i20 R5) 19 

La classifica del Campionato Italiano Rally Terra: 

1° Scandola-D’Amore (Hyundai i20 R5) 33 pt; 2° Campedelli-Rappa (VW Polo R5) 25; 3° Andreucci-Briani (Škoda Fabia Evo R5) 22,5; 4° Bresolin-Pollet (Škoda Fabia Evo R5) 13,50; 5° Dettori-Pisano (Škoda Fabia R5) 12,50.