Scandola vince il Rally Adriatico con i20 R5 Hyundai Rally Team Italia

  • L’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia si aggiudica la gara d’apertura del Campionato Italiano Rally Terra 2021, restando al comando fin dalla prima prova speciale 
  • Per Umberto Scandola e Guido D’Amore è la prima vittoria al Rally Adriatico con Hyundai, dopo averlo vinto altre sei volte 
  • Il rally marchigiano è stato un ottimo banco di prova per tutta la squadra in preparazione dell’imminente stagione internazionale con la Hyundai i20 R5 gommata Pirelli

- Inizia nella maniera migliore la stagione sportiva di Umberto Scandola e Guido D’Amore.

L’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia si aggiudica il 28° Rally dell’Adriatico, primo appuntamento del Campionato Italiano Terra con la Hyundai i20 R5 gommata Pirelli. 

 

Il pilota veronese e il navigatore imperiese hanno preso il comando della gara nei primi km per non lasciarlo più fino al termine, in un rally breve ma decisamente equilibrato e combattuto, dove il ritmo molto elevato si è dimostrato sfidante per molti piloti. Delle nove prove speciali in programma “Umby” e “Gillo” se ne sono aggiudicate cinque, chiudendo con un margine di 17”3 sul primo inseguitore.

È la prima vittoria che conquistiamo con la Hyundai i20 R5 gommata Pirelli ed è una grande soddisfazione per me e Guido, ma anche per tutto il team che ha lavorato duramente per questo risultato. Non è stata una gara facile sia per il livello molto elevato dei nostri avversari, sia per un problema che abbiamo avuto alla valvola pop-off del turbo, che ci ha rallentato nelle fasi centrali del rally. A quel punto non abbiamo più cercato la prestazione assoluta ma ci siamo concentrati nel tenere un passo regolare, controllando gli attacchi degli avversari. Mi piace molto correre sulla terra e il Rally dell’Adriatico mi ha permesso di riprendere confidenza della vettura in previsione dell’inizio del Campionato Europeo Rally.

Umberto ScandolaPilota Hyundai Rally Team Italia

Le sensazioni positive di Scandola con le veloci prove speciali delle colline marchigiane sono state confermate dalla settima vittoria nelle ultime otto edizioni disputate. La partecipazione, confermata negli ultimi istanti in sostituzione all’annullamento del primo appuntamento del Campionato Europeo Rally alle Azzorre, ha permesso al team di Hyundai Rally Team Italia di testare le ultime novità della vettura in previsione del prossimo appuntamento, il 77° Rally Poland del 18-20 giugno, sempre su fondo sterrato. 

Questa ulteriore vittoria conferma l’ottimo inizio di stagione delle vetture Hyundai nei tre campionati nazionali. Nel Campionato Italiano Rally, la Hyundai di Thierry Neuville – Martijn Wydaeghe ha occupato il gradino più alto del podio al Rally il Ciocco, mentre al Rallye Sanremo l’equipaggio Craig Breen – Paul Nagle insieme a quello di Andrea Crugnola – Pietro Ometto hanno lasciato il segno con le loro Hyundai i20 R5 conquistando rispettivamente il primo e il secondo posto. Anche nel Campionato Italiano WRC è stata la i20 R5 guidata da Luca Rossetti – Manuel Fenoli a conquistare la prima posizione del Rallye Elba, unendosi così alla vittoria del team Scandola – D’Amore nella prima tappa del Campionato Italiano Rally Terra. 

 

La classifica finale: 

1° Scandola-D'Amore (Hyundai i20 R5) in 42'48.3; 2° Bresolin-Pollet (Škoda Fabia R5 Evo) a 17”3; 3° Campedelli-Rappa (Volkswagen Polo R5) a 22”9; 4° Dalmazzini-Albertini (Ford Fiesta R5 MKII) a 32”6; 5° Ricci-Biordi (Hyundai I20 R5) a 41”4.